Oggi è Lunedì, 14 Ott 2019, ore 08:59
Utenti : 615
Contenuti : 328
Link web : 56
Tot. visite contenuti : 3092517

Accesso area riservata



TS3 FIR-SER NAZIONALE

www.fircb.org    
Il pensiero di Agostino Miozzo PDF Stampa E-mail
Venerdì 05 Febbraio 2016 16:26

 

Il pensiero di Agostino Miozzo, ex DPC, ex capo della PC Europea ed attuale operatore ONU

LA VOLONTA' POLITICA MOTORE DELLA LOTTA AL RISCHIO

Un successo la web-conference del 26/01 voluta dalla FIR  per avvicinarsi al congresso 2016

Sono state oltre 80 le persone collegate virtualmente con Agostino Miozzo lo scorso giovedì 28 gennaio. La teleconferenza organizzata dalla Federazione Italiana Ricetrasmissioni Citizen Band ha avuto come argomento “La Protezione Civile Italiana e l’Agenda 2030”, richiamando le recenti deliberazioni delle Nazioni Unite sulle politiche per la riduzione del rischio negli insediamenti umani. Questo evento si inserisce nelle iniziative che la FIR sta mettendo in campo per avvicinarsi al proprio congresso nazionale previsto per la fine dell’anno.

L’ex funzionario del Dipartimento della Protezione Civile ha illustrato una presentazione che partiva dall’osservazione che entro il 2050 l’80% della popolazione mondiale vivrà in numero ristretto di città, le megalopoli da oltre 40 milioni di abitanti. L’ ONU ha dato vita al “Documento di Sendai” definita come “una sorta di vangelo per i protettori civili planetari”.

La riflessione poi si è spostata sull’analisi storica degli ultimi anni evidenziando come le più grandi catastrofi fossero de facto prevedibili. Tsunami, blackout, eruzioni di vulcani, i morti per le grandi calche sono noti e prevedibili. “Oggi il rischio – ha evidenziato il relatore – è conosciuto” ma allora “perché subiamo le grandi catastrofi?”. L’esempio più evidente è quello dell’uragano Katrina, seguito fin dalla sua origine dalla alta tecnologia americana senza alcuna strategia per evitare gli oltre duemila morti. Questo perché “i costi legati all’aggiornamento di alcune dighe a monte di New Orleans erano superiori ai due miliardi di dollari”.

Il compito dei “protettori civili” è quello di “mettere su gli scenari peggiori e non quelli più confortevoli” per l’opinione pubblica. Il nodo è che “non manca la conoscenza delle situazioni di crisi o dei sistemi di early warning” quello che manca è “che non abbiamo ascolto, il rischio non viene percepito”. L’ex capo della Protezione Civile Europea sintetizza dicendo che “manca la volontà politica”. Miozzo, ha riconosciuto all’Italia una maturazione della cultura e della sensibilità nel campo della Protezione Civile.

Alla presentazione ha seguito un lungo ed articolato dibattito in cui sono emerse le situazioni più nuove, come la cyber sicurezza ed il rischio legato al terrorismo ed alla guerra, come quelle più tradizionali, come il cambiamento climatico e la fine delle risorse naturali. In generale Miozzo si è detto però ottimista sul futuro credendo impossibile un uso dell’arma atomica in futuro oltre che vedendo, come frutto positivo della crisi economica, la riscoperta della campagna da parte di molti.

L’evento è stato moderato dal presidente onorario della FIR, ingegner Enrico Campagnoli e presentato dal presidente nazionale in carica Cav. Patrizio Losi.

Agostino Miozzo, medico chirurgo specializzato in ostetricia e ginecologia, classe 1953 è stato direttore generale del servizio volontariato e relazioni internazionali del Dipartimento della Protezione Civile dal 2002 fino al 2010 oltre che responsabile delle operazioni di emergenza condotte all’estero. Nel 2008 è stato premiato con la medaglia al merito per il suo contributo in campo sanitario. Dal 2010 fino al 2015 ha ricoperto il ruolo di Managing Director For Crisis Response presso il dipartimento dell’Unione noto come Europea External Action Service; di fatto il coordinatore della Protezione Civile Europea. Al suo attivo varie attività umanitarie in Africa più le grandi emergenze internazionali, come lo tsunami del 2004, il terremoto di Bam, l’uragano Katrina ed la ricostruzione della scuola di Beslan. Recentemente è stato fra i delegati della riunione delle Nazioni Unite sulla riduzione del rischio tenutasi a Dubai

 

 

 

 

 

 

 

 


 

Il pensiero di Agostino Miozzo, ex DPC, ex capo della PC Europea ed attuale operatore ONU

LA VOLONTA’ POLITICA MOTORE DELLA LOTTA AL RISCHIO

Un successo la web-conference del 28/01 voluta dalla FIR per avvicinarsi al congresso 2016

 
Benvenuto sul sito della F.I.R. C.B. - S.E.R. www.fircb.org
Aderente alla European Citizen's Band Federation (E.C.B.F.) www.europeancbfederation.eu
Membro alla World Citizen's Band Union (W.C.B.U.)

Notizie Flash

Il Radiomanager Nazionale raccomanda ai Presidenti Regionali di accedere sul sito internet dedicato al censimento dei sistemi di telecomunicazioni in ponte radio per la distrubuzione e la compilazione del censimento tramite il file in PDF compilabile.

www.fircb.org/radiomanager

Il Radiomanager Nazionale.

Chi è On - Line

 133 visitatori online

Calendario Eventi

«   Ottobre 2019   »
lumamegivesado
 1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
   

Maggiori informazioni...

Organizzazioni

Link dei siti ufficiali delle Organizzazioni aderenti alla E.B.C.F. e del Dipartimento della Protezione Civile.
Banner

2° SONDAGGIO FIR-CB

Date il Voto sul organizzazione del XIV Congresso Nazionale Martinafranca
 

3° SONDAGGIO FIR-CB

Date il Voto sul organizzazione del XV Congresso Nazionale di Siracusa
 

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. Cookies impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra privacy policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information